In Bandi

Descrizione sintetica: Il Programma mira ad attuare soluzioni intelligenti che rispondano alle sfide territoriali nei campi dell’innovazione, dell’economia a basse emissioni di carbonio, dell’ambiente, delle risorse naturali e culturali e dello sviluppo delle capacità istituzionali. L’obiettivo complessivo del Programma è “Promuovere l’innovazione, la sostenibilità e la governance transfrontaliera per una maggiore competitività, coesione e vivibilità dell’area”. Per affrontare le necessità e le sfide esistenti, sono stati individuati i seguenti 4 Assi prioritari, di seguito indicati come AP, insieme ai loro 6 Obiettivi specifici, di seguito indicati come OS:

AP 1: Promozione delle capacità d’innovazione per un’area più competitiva (Priorità d’investimento 1b come individuata dal Regolamento UE 1301/2013, art. 5)

OS 1.1. Migliorare la cooperazione tra gli operatori principali al fine di promuovere il trasferimento delle conoscenze e le attività innovative nei settori chiave dell’area

AP 2: Cooperazione per la realizzazione di strategie e piani d’azione per la riduzione delle emissioni di carbonio (Priorità d’investimento 4e come individuata dal Regolamento UE 1301/2013, art. 5)

OS 2.1. Promozione dell’attuazione di strategie e piani d’azione che promuovano l’efficienza energetica e migliorino le capacità territoriali per una pianificazione congiunta della mobilità a bassa emissione di carbonio

AP 3: Protezione e promozione delle risorse naturali e culturali (Priorità d’investimento 6c, 6d e 6f come individuate dal Regolamento UE 1301/2013, art. 5)

OS 3.1. Conservazione, tutela, recupero e sviluppo del patrimonio naturale e culturale

OS 3.2. Rafforzare la gestione integrata degli ecosistemi per uno sviluppo sostenibile del territorio

OS 3.3. Sviluppo e sperimentazione di tecnologie verdi innovative per migliorare la gestione dei rifiuti e delle risorse idriche

AP 4: Rafforzare la capacità istituzionale e la “governance” transfrontaliera (Priorità d’investimento 11 CTE come individuata dal Regolamento UE 1301/2013, art. 5)

OS 4.1. Rafforzare la capacità di cooperazione istituzionale attraverso la mobilitazione delle autorità pubbliche e degli operatori chiave dell’area del Programma al fine di pianificare soluzioni congiunte per le sfide comuni.

Tipo fondo: Interreg Italia Slovenia 2014-2020

Beneficiari: Il proponente capofila può essere un soggetto pubblico o privato. L’elenco dei proponenti ammissibili deve essere conforme alle disposizioni del Programma per ogni Priorità d’investimento.

Area di cooperazione: L’area su cui insiste il Programma si estende su una superficie di 19.841 km² con una popolazione totale di circa 3 milioni di abitanti. L’intera area comprende 5 regioni statistiche italiane – cosiddette NUTS 3 – ovvero, per la Regione Friuli Venezia Giulia, le province di Udine, Pordenone, Gorizia e Trieste e per la Regione del Veneto la sola provincia di Venezia e 5 regioni statistiche slovene Notranjsko-primorska, Osrednjeslovenska, Gorenjska, Obalno-kraška e Goriška. A livello di NUTS 2 sul versante italiano, le regioni coinvolte sono il Veneto e il Friuli-Venezia Giulia, mentre sul versante sloveno sono la Vzhodna Slovenija e la Zahodna Slovenija.

Tipo finanziamento: 85% a fondo perduto

Risorse complessive: 91.682.299 euro

Budget del progetto: minimo 100.000 euro e massimo 2.500.000 euro

Partenariato: la dimensione raccomandata è dai 4 ai 10 partner progettuali.

Apertura bando: 14 gennaio 2019

Scadenza: 15 marzo 2019

Link programma: https://www.ita-slo.eu/it/susgrape

Post recenti

Leave a Comment

0

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

X