In Bandi

Nome dell’Avviso e Programma di provenienza:

AVVISO: Interventi di sostegno per le città murate e le fortificazioni della Toscana

Programma:  Ente gestore Regione Toscana

 

Tipologia di Richiedenti/ Beneficiari: 

Comuni

 

Data di apertura/ scadenza della presentazione della domanda:

Data di apertura: 12 maggio 2021

Data di chiusura: 10 giugno 2021

 

Valore Progettuale Minimo e massimo:

Minimo: 100.000,00 Euro

 

Percentuale di cofinanziamento:

80%

 

Limiti inferiore e superiore di Cofinanziamento:

Superiore: 200.000,00 Euro

 

Descrizione Sintetica:

il presente bando disciplina le modalità di concessione ed erogazione di contributi per spese di investimento a favore dei Comuni toscani che intendano realizzare interventi finalizzati alla valorizzazione delle mura storiche e degli edifici in esse inglobati o ad esse connessi, delle torri, dei castelli e dei ponti, complesso di edifici di seguito denominati “mura storiche”, mediante ripristino dell’accessibilità ai luoghi e la creazione di percorsi culturali. Non sono ammissibili interventi volti al solo restauro delle “mura storiche”.

I soggetti beneficiari del bando sono i Comuni della Toscana che al momento della presentazione della domanda di concessione del contributo non si trovino in stato di commissariamento. Tali soggetti possono candidare interventi di investimento di cui all’art 1 che dispongano dei seguenti requisiti di ammissibilità:

-Presenza di un progetto tecnico di livello definitivo o esecutivo redatto e verificato ai sensi dell’articolo 23 del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 (Attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE sull’aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d’appalto degli enti erogatori nei settori dell’acqua, dell’energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture), completo, se necessario, delle autorizzazioni previste dal Codice dei Beni culturali e del Paesaggio – D.Lgs. Del 22 gennaio 2004, n. 42, e approvato alla data della presentazione della domanda;

– Costo totale risultate dal quadro economico non inferiore ad € 100.000 di investimento; – Copertura finanziaria della quota di cofinanziamento a carico del beneficiario;

– Esistenza di un piano di gestione dell’intervento che garantisca l’adeguatezza organizzativa e professionale e la sostenibilità gestionale dei risultati degli interventi, al fine di assicurarne la pubblica utilità tramite la fruizione;

– Proprietà / disponibilità documentata del bene oggetto dell’intervento;

– Coerenza con quanto stabilito dagli strumenti regionali di programmazione generale relativi al P.R 4 “Grandi attrattori, promozione del sistema delle arti e degli istituti culturali”, Linea di intervento “Fruibilità degli edifici culturali ed incremento delle possibilità di accesso alla cultura”;

Ciascun Comune può presentare domanda di concessione del contributo per un solo intervento e non deve aver beneficiato di altri finanziamenti finalizzati alla realizzazione delle stesse opere previste dal progetto a copertura della quota per la quale si richiede il contributo.

Sono ammissibili al contributo le spese comprensive di IVA (se indetraibile), imposte, tasse ed ogni altro onere necessario per la realizzazione degli interventi, sostenute nel periodo 01/01/2021- 31/12/2023 e relative a:

-spese tecniche: (studi ed analisi, costi di progettazione, indagini preliminari e di cantiere, direzione lavori, coordinamento sicurezza, collaudi, consulenze economico finanziarie, studi di fattibilità, ecc) nella misura massima del 10% del costo totale ammissibile);

-lavori di restauro, ristrutturazione e adeguamento dei beni immobili;

-opere impiantistiche strettamente connesse al progetto di valorizzazione del bene e alla sua accessibilità e fruibilità;

-allestimenti e arredi strettamente connesse al progetto di valorizzazione del bene e alla sua accessibilità e fruibilità;

-attrezzature e servizi tecnologici ed informatici strettamente legati alle attività culturali dell’infrastruttura e ad uso esclusivo della stessa.

 

Area di Cooperazione:

Toscana

 

Partenariato:

Non previsto

 

Tipo di Finanziamento:

Contributo a fondo perduto

 

Risorse complessive:

6 milioni di euro così suddivisi:

  • € 2.000.000,00 sull’annualità 2021
  • € 2.000.000,00 sull’annualità 2022
  • € 2.000.000,00 sull’annualità 2023

 

Link Bando:

Avviso: http://www301.regione.toscana.it/bancadati/atti/Contenuto.xml?id=5289468&nomeFile=Decreto_n.7558_del_30-04-2021-Allegato-A

Programma:https://www.regione.toscana.it/home

Post recenti

Leave a Comment

due × quattro =

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

X