In Senza categoria

Nome dell’Avviso e Programma di provenienza:

AVVISO: CREATIVE LIVING LAB AVVISO PUBBLICO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI DI RIGENERAZIONE URBANA ATTRAVERSO ATTIVITÀ CULTURALI E CREATIVE QUARTA EDIZIONE 2022

Programma: Creative Living Lab – Ministero della Cultura – Direzione Generale Creatività Contemporanea

 

Tipologia di Richiedenti/ Beneficiari:

AZIONE 1:

Possono essere candidati i centri culturali aventi le seguenti caratteristiche:

  1. avere uno spazio fisico aperto alla fruizione pubblica;
  2. essere stati attivati attraverso un processo di rigenerazione, recupero e rivitalizzazione di uno o più aree o immobili (di proprietà pubblica o privata, urbana e non) dismessi o sottoutilizzati;
  3. essere già attivi e operativi da almeno 2 anni rispetto alla data di pubblicazione del presente Avviso;
  4. avere dimensione principalmente artistica, culturale e creativa; e. avere forte radicamento nei territori di appartenenza e nelle comunità locali.

Il proponente singolo o capofila può essere un’organizzazione no profit dedicata alla cultura, quali: fondazioni, associazioni culturali, enti del Terzo settore senza scopo di lucro (individuati ai sensi dell’art. 4, comma 1, del D.lgs. n. 117/2017), imprese culturali-sociali e di comunità no profit (c.d. imprese di comunità).

Il soggetto gestore o co-gestore deve avere un regolare contratto di concessione /locazione/comodato d’uso/altro valido per i successivi due anni rispetto alla data di pubblicazione del presente Avviso.

AZIONE 2:

Possono essere candidate in qualità di proponente singolo o capofila, le organizzazioni aventi le seguenti caratteristiche:

  1. essere in fase di costituzione e registrazione o essere attive e operative massimo da tre anni rispetto alla data di pubblicazione del presente Avviso;
  2. avere dimensione principalmente artistica, culturale e creativa;
  3. avere forte radicamento sui territori di appartenenza e nelle comunità locali.

Possono essere candidati in qualità di proponente singolo o capofila le organizzazioni no profit dedicate alla cultura, quali: fondazioni, associazioni culturali, enti del Terzo settore senza scopo di lucro (individuati ai sensi dell’art. 4, comma 1, del D.lgs. n. 117/2017), imprese culturali-sociali e di comunità no profit (c.d. imprese di comunità).

Consulenti / mentor: il soggetto che obbligatoriamente accompagna le organizzazioni coinvolte. Soggetti pubblici o privati no profit con comprovata esperienza nell’ambito della rigenerazione urbana e culturale che seguiranno in tutte le fasi le organizzazioni coinvolte al fine di supportare, assistere, indirizzare e facilitare le azioni e i processi, nonché trasferire e condividere competenze ed esperienze.

Possono essere candidati in qualità di consulenti / mentor le organizzazioni no profit dedicate alla cultura, quali: dipartimenti universitari, enti di ricerca e formazione, fondazioni, associazioni culturali, enti del Terzo settore senza scopo di lucro (individuati ai sensi dell’art. 4, comma 1, del D.lgs. n. 117/2017), imprese culturali-sociali e di comunità no profit (c.d. imprese di comunità).

 

Data di apertura/ scadenza della presentazione della domanda:

Data di apertura: 20/06/2022

Data di chiusura: 09/08/2022 (ore 16)

Valore Progettuale Minimo e massimo:

Non indicati

Percentuale di cofinanziamento:

Percentuale massima: 100%

Limiti inferiore e superiore di Cofinanziamento:

Limiti massimi:

Azione 1: 50.000,00 Euro

Azione 2: 40.000,00 Euro

L’entità del finanziamento è determinata dalla Commissione di valutazione sulla base del punteggio assegnato alla qualità della proposta, tenuto conto dei costi ammissibili, del piano finanziario del progetto medesimo.

 

Descrizione Sintetica: 

La Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, di seguito denominata “DGCC”, in attuazione dell’art. 21 del D.P.C.M. 2 dicembre 2019, n. 169, svolge funzioni e compiti di attivazione e promozione sul territorio nazionale di processi innovativi e partecipati finalizzati alla rigenerazione e allo sviluppo urbano attraverso la cultura, anche tramite accordi e convenzioni con istituzioni pubbliche e private.

Il presente Avviso si inserisce nel quadro delle azioni istituzionali messe in atto dalla DGCC in materia di rigenerazione urbana in realtà che vivono condizioni di fragilità ambientale, sociale, culturale ed economica, caratterizzate da una difficile accessibilità a servizi e infrastrutture.

Creative Living Lab è una procedura a evidenza pubblica per il finanziamento di progetti che incentivano la produzione e la diffusione su tutto il territorio nazionale di attività culturali e creative di natura multidisciplinare, basate su processi di condivisione e partecipazione delle comunità locali.

I finanziamenti sono erogati sulla base di graduatorie di merito stilate da una Commissione di valutazione, secondo quanto previsto all’art. 3 del presente Avviso.

Gli obiettivi principali di Creative Living Lab sono:

  1. favorire il coinvolgimento delle comunità locali nei processi di rigenerazione urbana finalizzati a migliorare la qualità delle dinamiche culturali e socio-economiche nei territori di riferimento;
  2. sperimentare e diffondere metodologie innovative e inclusive capaci di sviluppare il senso di identità e di appartenenza ai luoghi;
  3. migliorare i servizi, la fruizione e le funzioni culturali;
  4. attivare percorsi di partecipazione e autocostruzione attraverso il coinvolgimento di istituzioni, professionisti, artisti, cittadini e soggetti attivi sul territorio;
  5. promuovere un sistema di autorganizzazione dal basso tale da favorire un processo di empowerment e di riappropriazione delle comunità coinvolte;
  6. implementare la produzione di nuove opere, site-specific, performance teatrali e spettacoli dal vivo, in grado di attivare e valorizzare i luoghi di progetto;
  7. incentivare le buone pratiche nell’ambito della progettazione, programmazione, gestione dei processi di rigenerazione urbana;
  8. sostenere percorsi di innovazione e trasformazione artistica, culturale e sociale e la ricerca e la produzione nell’ambito della creatività contemporanea;
  9. incoraggiare la creazione di reti nazionali per la promozione e la valorizzazione dei territori fragili.

Il presente Avviso pubblico si sviluppa attraverso due specifiche azioni:

Azione 1 – Sostegno a progetti in luoghi rigenerati Finanziamento per il sostegno di attività culturali e creative all’interno di luoghi oggetto di precedenti interventi di rigenerazione e riqualificazione urbana in cui si sviluppano processi di innovazione sociale e si sperimentano nuove logiche di collaborazione con le comunità locali.

Azione 2 – Promozione di progetti in luoghi da rigenerare Finanziamento per la promozione di progetti culturali e creativi al fine di trasformare le aree urbane residuali e gli spazi in disuso, in luoghi accessibili e fruibili, di scambio e apprendimento attraverso la realizzazione di processi collaborativi, di innovazione sociale e a basso impatto ambientale.

In entrambe le azioni di intervento le proposte devono coinvolgere un gruppo multidisciplinare composto da mediatori culturali, artisti, professionisti del settore, esperti di rigenerazione urbana, i quali non possono essere né partner di progetto, né partner culturali, né co-finanziatori.

L’Azione 1 è rivolta a sostenere i nuovi luoghi della cultura realizzati tramite processi di rigenerazione urbana o di recupero di spazi dismessi o in abbandono e mediante l’iniziativa di organizzazioni no profit o gruppi informali di cittadinanza attiva. Essi sono ecosistemi collaborativi, laboratori permanenti, luoghi di incontro, confronto e scambio di reti e comunità in cui si sviluppano progettualità innovative basate su linguaggi artistici e creativi contemporanei e si sperimentano nuovi modelli di sostenibilità economica e pratiche capaci di attivare processi di coesione sociale e di inclusione nei territori di appartenenza. I nuovi luoghi della cultura sono, ad esempio: fabbriche, aziende agricole, caserme, centrali elettriche, mercati rionali in disuso trasformati in community hub articolati in differenti ambienti che offrono molteplici funzioni come librerie, aree per workshop e co-working, sale concerti, proiezioni e prove, spazi espositivi e teatrali, residenze d’artista, luoghi d’incontro e di studio.

L’Azione 2 è rivolta a promuovere progetti culturali e creativi di natura multidisciplinare, di riqualificazione degli spazi pertinenziali all’interno delle aree residenziali, di aree interstiziali in abbandono, di edifici dismessi e di zone di verde non curate al fine di sostenere un modello di sviluppo basato su processi collaborativi e di innovazione sociale in territori che vivono realtà di fragilità sociale, economica e ambientale, caratterizzati da difficile accessibilità a servizi e infrastrutture. I luoghi oggetto dell’intervento possono essere spazi pubblici o privati di pubblico godimento, quali, ad esempio: aree connesse alla mobilità o alle istituzioni scolastiche, luoghi dedicati allo cultura, allo sport e al tempo libero, mercati rionali in disuso, aree di risulta o edifici in abbandono o dismessi, aree verdi, percorsi e spazi di pertinenza condominiali, cortili, portinerie, cantine, garage, piano terra degli edifici su pilotis e piani rialzati in disuso, terrazzi, locali per riunioni, ecc.

 

Area di Cooperazione:

Italia

 

Partenariato:

I soggetti proponenti di entrambe le azioni di intervento potranno concorrere singolarmente o in partenariato, in base alle differenti tipologie, di seguito definite:

a. soggetti attuatori – i soggetti pubblici o privati no profit che realizzano il progetto come proponente singolo, proponente capofila e proponente associato (partner di progetto);
b. proponente singolo – il soggetto che presenta il progetto e lo realizza autonomamente;
c. proponente capofila – il soggetto che presenta il progetto e si avvale del supporto di uno o più partner. Il proponente capofila è l’unico diretto beneficiario del contributo ed è il solo responsabile del progetto nei confronti dell’Amministrazione, incluse le attività di monitoraggio e rendicontazione;
d. proponente associato (partner di progetto) – il soggetto che supporta il proponente capofila nello svolgimento di alcune specifiche attività e può eventualmente gestire una quota minoritaria del contributo;
e. eventuale Co-finanziatore – un soggetto con personalità giuridica o fisica che si impegna a sostenere economicamente il progetto, erogando al soggetto proponente un contributo monetario per la realizzazione dello stesso;
f. consulenti / mentor – il soggetto pubblico o privato no profit, radicato sul territorio che segue e accompagna le organizzazioni coinvolte. Tali figure sono facoltative per le proposte relative all’Azione 1 e obbligatorie per le proposte afferenti all’Azione 2.

Partenariati di progetto. Tra gli obiettivi del presente Avviso vi è la creazione di reti di partenariati per la produzione e la promozione del progetto. Nel caso di collaborazioni tra soggetti proponenti, l’intesa tra proponente capofila e proponente associato (partner di progetto) deve essere formalizzata attraverso l’invio di un accordo di partenariato sottoscritto dai rappresentanti legali di tutti i soggetti coinvolti.

Tale accordo deve seguire il modello predefinito allegato al presente Avviso (All. B) e deve obbligatoriamente:

  1. specificare in maniera chiara l’anagrafica e la natura giuridica di ogni soggetto coinvolto;
  2. disciplinare l’ambito, l’oggetto e la durata dell’accordo;
  3. specificare gli impegni, i ruoli e le quote finanziarie gestite, sia del capofila sia di ogni singolo partner;
  4. essere accompagnato da una copia del documento di identità, in corso di validità, di tutti i firmatari;
  5. indicare, all’interno di ogni raggruppamento, il proponente capofila quale unico referente per la proposta nei confronti della DGCC e intestatario dell’indirizzo di posta elettronica certificata (PEC), necessario per tutte le comunicazioni istituzionali.

L’accordo manleva la DGCC da qualsiasi contenzioso riguardante la gestione e la ripartizione tra i soggetti del contributo erogato.

I vincoli a pena di esclusione sono i seguenti:

  1. La proposta deve riferirsi solo ed esclusivamente ad una delle due azioni di intervento stabilite dal presente articolo;
  2. tutti i soggetti attuatori, proponente singolo o capofila e partner di progetto, possono partecipare all’Avviso con una sola candidatura. È responsabilità del capofila di progetto verificare l’insussistenza di incompatibilità con i partner coinvolti;
  3. i consulenti / mentor, obbligatori per l’Azione 2, possono anche concorrere in qualità di proponente singolo o capofila o proponente associato per l’Azione 1.

AZIONE 1 

La candidatura può essere avanzata dal soggetto gestore o co-gestore dello spazio, singolarmente o in partnership con altre organizzazioni che hanno sede o collaborano alle attività del luogo.

Il Partner di progetto può essere una o più organizzazioni no profit dedicate alla cultura e radicate nel territorio, quali: scuole e biblioteche di quartiere, dipartimenti universitari, enti di ricerca, enti locali, fondazioni, associazioni culturali, enti del Terzo settore senza scopo di lucro (individuati ai sensi dell’art. 4, comma 1, del D.lgs. n. 117/2017), imprese culturali sociali e di comunità no profit (c.d. imprese di comunità).

AZIONE 2

Il Partner di progetto può essere una o più organizzazioni no profit dedicate alla cultura, quali: scuole e biblioteche di quartiere, dipartimenti universitari, enti di ricerca, enti locali, fondazioni, associazioni culturali, enti del Terzo settore senza scopo di lucro (individuati ai sensi dell’art. 4, comma 1, del D.lgs. n. 117/2017), imprese culturali-sociali e di comunità no profit (c.d. imprese di comunità).

 

Tipo di Finanziamento:

Contributo a fondo perduto

Risorse complessive:

1.276.235,00 Euro così ripartiti:

Azione 1 – Sostegno: 800.000,00 Euro

Azione 2 – Promozione: 476.235,00 Euro

Link Bando:

Avviso: https://creativitacontemporanea.beniculturali.it/wp-content/uploads/2022/06/Creative-living-lab-IV-ed.-Avviso-pubblico.pdf

Programma: https://creativitacontemporanea.beniculturali.it/creativelivinglab-edizione4/

Post recenti

Leave a Comment

cinque × cinque =

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

X