LE NOVITÀ PER GLI ENTI LOCALI E LE SOCIETÀ A PARTECIPAZIONE PUBBLICA NELLA “LEGGE DI BILANCIO 2018”

100,00200,00

FIRENZE – 24 Gennaio 2018
ROMA – 2 Febbraio 2018
MACERATA – 15 Febbraio 2018

Svuota

Descrizione

Relatori

Dott. ALESSANDRO MAESTRELLI

Dottore commercialista e Revisore legale, Esperto in materie economiche e giuridiche di Enti Locali

Dott. STEFANO PAOLI
Consulente Legale Formazione Professionale, Esperto in materie giuridiche applicate alla P.A.

Dott. CARLO RACCOSTA
Dottore commercialista, Revisore di Ente Locale, Esperto di Enti Locali

Dott.ssa ALESSIA RINALDI
Consulente di Enti Pubblici, Enti Locali e Amministrazioni pubbliche, Pubblicista

Dott. MICHELE SCOGNAMIGLIO
Funzionario del Ministero dell’Interno, Componente della Commissione Ministeriale Arconet per l’armonizzazione degli enti territoriali presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze

Dott. NICOLA TONVERONACHI
Dottore commercialista e Revisore Enti pubblici, Consulente e formatore Enti Pubblici e Società partecipate, Pubblicista

Dott. DAVIDE ZENTI
Responsabile servizio Finanze e Tributi del Comune di Prato

 

Destinatari

Sindaci
Segretari Comunali
Direttori Generali
Assessori
Dirigenti, Responsabili e Funzionari Amministrativi, Uffici Finanziari Enti Locali e Società partecipate
Amministratori degli Enti Locali e Società partecipate
Revisori degli Enti Locali e Società partecipate

 

Programma

Le disposizioni in materia di finanza locale:
Le disposizioni in materia di tributi locali:
– proroga della possibilità di deroga ai coefficienti medi-ordinari per il calcolo della Tari;
– proroga del blocco delle aliquote;
– disposizioni in materia di affidamento all’esterno dell’attività di supporto alla riscossione;
– proroga esenzione Imu sugli immobili inagibili siti nei Comuni colpiti da eventi sismici;
– esenzione Imu per le aree portuali;
Bilancio: utilizzo accantonamento per restituzione anticipazione di liquidità, riduzione percentuale minima dell’accantonamento minimo a Fcde, semplificazione Dup per i piccoli Comuni.
Pareggio di bilancio e spazi finanziari: calamità naturali, edilizia scolastica, Unione di Comuni, interventi per impianti sportivi.
Servizio di Tesoreria Unica.
Risorse per Province e Città metropolitane.
Interventi a favore dei Comuni: incentivi per fusione dei Comuni, rimborso minor gettito Comuni, risorse per la gestione liquidatoria degli Enti Locali in dissesto, semplificazione dei limiti al ricorso al debito da parte degli Enti Locali.
Le agevolazioni fiscali per gli interventi di restauro o ristrutturazione degli impianti sportivi pubblici, per l’ammodernamento degli impianti calcistici e per i progetti destinati alla promozione del welfare di comunità.
La modifica all’Imposta di registro relativa alla disciplina dell’interpretazione degli atti e delle convenzioni urbanistiche.
Nuovo Riaccertamento straordinario dei residui e nuova rimodulazione del Piano di riequilibrio finanziario pluriennale: variazione dei limiti massimi di durata, termini, monitoraggio, dilazione carichi affidati all’Agente della riscossione e agli Enti gestori di forme di previdenza e assistenza obbligatorie.

Le novità in materia di rapporto di lavoro:
Pubblico impiego: risorse per la contrattazione collettiva nazionale e per i miglioramenti economici.
L’ampliamento dei soggetti percettori “bonus 80 euro” e le disposizioni in materia di prevenzione complementare dipendenti pubblici.
Le nuove disposizioni in materia di L. 104/92: la figura del caregiver.
L’innalzamento del limite reddituale per considerare i figli a carico.
Le modifiche al Codice sulle Pari Opportunità: la tutela dei lavoratori in caso di molestie sul luogo di lavoro.

Il Codice dei contratti e gli appalti:
Le modifiche al Codice dei Contratti pubblici: le incentivi per le funzioni tecniche, i certificati di pagamento in acconto, le disposizioni in materia di efficientamento energetico.
Interventi per la manutenzione e la realizzazione delle opere pubbliche nei comuni a rischio scioglimento.
L’informatizzazione del ciclo passivo degli acquisti delle pubbliche amministrazioni e del SSN.
Pagamenti delle pubbliche amministrazioni e le cartelle esattoriali.
La fatturazione elettronica fra privati e la sua applicazione alla Pubblica amministrazione.

Altre disposizioni per i Comuni:
Istituzione banca dati sull’abusivismo edilizio e del fondo finalizzato agli interventi di demolizione di opere abusive.
I censimenti dell’Istat nel 2018: le funzioni degli uffici comunali di statistica. La “definizione” della popolazione locale.
• Il servizio di notificazioni a mezzo posta: le modifiche alla Legge n. 890/82.
Le proroghe inserite nella Legge di bilancio

Somministrazione test di verifica

 

Sedi e Date

FIRENZE / 24 Gennaio 2018
Hotel Londra, Via J. da Diacceto, n. 16, Tel. 055 – 27390

ROMA / 2 Febbraio 2018
Centro Congressi Cavour, Via Cavour, n. 50/a, Tel. 06 – 4871777

MACERATA / 15 Febbraio 2018
BEST WESTERN Hotel I Colli, Via Roma, n. 151, Tel 0733 – 367063

 

Orario

Mattina 9:00 – 13:00 / Pomeriggio 14:00 – 17:00

1 giornata da 7 ore

 

Quote di Partecipazione

€ 100,00 + IVA* – Riservato a tutti gli abbonati alle Riviste Centro Studi Enti Locali

€ 150,00 + IVA* – Comprende la partecipazione di n. 1 persona

€ 200,00 + IVA* – Comprende la partecipazione di n. 2 persone dello stesso studio/Ente

 

La quota comprende: coffee break, materiale didattico documentale e attestato di partecipazione (inviati tramite e-mail)

* per gli Enti Locali esente Iva ex art. 10, Dpr. n. 633/72, così come modificato dall’art. 4 della Legge n. 537/93), in tal caso sono a carico dell’Ente € 2,00 quale recupero spese di bollo su importi esenti

La scelta del docente rispetto al singolo evento sarà effettuata dalla società sulla base di criteri organizzativi

 

L’evento è accreditato presso il Consiglio Nazionale dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili ed è validato presso la Direzione centrale Finanza locale del Ministero dell’Interno ai fini dei Cf ex Dm. n. 23/2012.

7 crediti formativi per ogni giornata validi per l’anno 2018 sia ai fini dell’inserimento, sia ai fini del mantenimento dell’iscrizione per coloro che sono già iscritti, nel Registro dei Revisori degli Enti Locali.

Al termine di ogni giornata formativa verrà sottoposto ai partecipanti il TEST DI VERIFICA (con 12 domande a risposta multipla, secondo le modalità stabilite dal Ministero dell’Interno). Il superamento del test sarà considerato tale con la risposta positiva al 75% dei quesiti.

 

Clicca QUI per scaricare il PDF informativo

 

Informazioni aggiuntive

Sede

, ,

Prezzo

, ,

E-Learning

0

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

X