REPLAY - Corso di alta formazione per la Transizione Digitale dell'Ente Pubblico - Terza Edizione - Corso Base + Focus

  • 950.00€

Prezzi con iscrizioni:
  • 1 Discente :  950€
  • 2 Discenti :  1900€
  • 3 Discenti :  2850€
  • 4 Discenti :  3800€
  • 5 Discenti :  4750€
  • 6 Discenti :  5700€
  • 7 Discenti :  6650€
  • 8 Discenti :  7600€
  • 9 Discenti :  8550€
  • 10 Discenti :  9500€
Codice Prodotto:0012
Descrizione:

(art. 17 del Dlgs. n. 7 marzo 2005, n. 82 - “Codice dell’Amministrazione Digitale”)


Corso Base
Corso base della durata di n. 9 giornate di 4 ore ciascuna per un totale di 36 ore

Focus operativi
Focus operativi della durata di n. 8 giornate di 4 ore ciascuna per un totale di 32 ore


IL MASTER SI SVOLGERÀ IN MODALITÀ WEBINAR REPLAY  fruibile comodamente da casa o dai propri uffici



CORSO BASE PER LA DIGITALIZZAZIONE DELL’ENTE


1° MODULO
Aspetti organizzativi gestionali nell’applicazione del Codice dell’amministrazione digitale
- Il Piano triennale per l’informatica
- Il Codice dell’amministrazione digitale e adempimenti dell’ente
- Gli obblighi dell’ente nel diritto all’uso delle tecnologie
- Il difensore civico per digitale e sanzioni previste dal CAD
- La PA digitale secondo il Piano triennale 2020-2022
- I principi cardine del Piano: digital by default once only
- L’ufficio per la transizione digitale previsto dall’art 17 del CAD e il ruolo dei dirigenti di area nel supporto al RTD
- La migrazione dei processi in ambiente digitale: l’approccio culturale per la semplificazione delle Procedure
2° MODULO
La formazione e la gestione del documento amministrativo informatico
- Introduzione alle nuove Linee guida Agid in materia di formazione, gestione e conservazione
- Le 4 modalità di formazione del documento 
- Il valore giuridico probatorio del documento informatico: forma scritta, autenticità e le modalità di firma (firma qualificata, firma digitale, firma elettronica e firma elettronica avanzata)
- Il valore della firma digitale nel tempo: marcatura e riferimento temporale certo
- Dal documento statico alle viste documentali: l’opportunità della modulistica elettronica nella formazione dei documenti interni
- Le copie del documento informatico e la loro produzione secondo le regole tecniche
- Requisiti e finalità del sistema elettronico di gestione documentale dell’ente SEGID
- Registrazione e immodificabilità del documento: la corretta procedura per la registrazione dei documenti amministrativi informatici
- La formazione e gestione del fascicolo elettronico: le 5 modalità di fascicolazione
- I repertori e la loro corretta tenuta secondo le Linee guida Agid
- Riservatezza e condivisione dei documenti e dati personali all’interno e all’esterno dell’ente
- Il trasferimento di fascicoli e documenti nel sistema di conservazione
3° MODULO
“La conservazione dei documenti amministrativi e fascicoli informatici”
- La conservazione a norma
- Il quadro normativo di riferimento
- Le nuove linee guida AgID in materia di conservazione
- I Modelli organizzativi della conservazione
- Ruoli e responsabilità
- Responsabile della conservazione e Conservatori qualificati
- Pacchetti informativi e Processo di conservazione
- Modalità di distribuzione ed esibizione
- Selezione e scarto dei documenti informatici
- Manuale di conservazione
- Infrastruttura e sicurezza del sistema di conservazione
4° MODULO
L’accessibilità dei documenti e dei servizi online
- Introduzione all’accessibilità
- Le tecnologie assistive
- Le problematiche di accessibilità nell’ICT
- L’accessibilità Web: le regole internazionali
- La Direttiva (UE) 2016/2102
- La normativa italiana in materia di accessibilità
- La legge n. 4/2004 (Legge Stanca): le novità
- Il Documento informatico e l’accessibilità
- Le pubblicazioni obbligatorie e l’accessibilità
- WCAG 2.1: panoramica dei principi fondamentali di accessibilità Web
- Creare documenti accessibili
- Comunicare in modo accessibile attraverso i social media
5° MODULO
“Le identità e i domicili digitali”
- L’Identità digitale SPID e CIE: novità normative e valore dell’identificazione certa
- Ecosistema SPID: ruoli e compiti nell’ecosistema delle identità digitali
- Livelli di sicurezza delle identità digitali
- Lo SPID ad uso professionale per l’ente
- Fornitori dei servizi pubblici (Service Provider)
- Aggregatore di servizi pubblici SPID
- RAO pubblico nel sistema SPID
- Il processo di delega e lo SPID per i minori
Attribute Authority per gli attributi 
- Mutuo riconoscimento attraverso il nodo eIDAS
- Il Domicilio digitale e le novità normative
- Il valore della comunicazione tramite domicilio digitale
- Gli Indici nazionali dei domicili digitali delle pubbliche amministrazioni, dei professionisti, delle imprese e dei cittadini
- Le nuove regole tecniche per l’elezione del domicilio digitale INAD
6° MODULO
“Servizi digitali della Pubblica Amministrazione”
- L’erogazione dei servizi in modalità digitale: i concetti di base, i requisiti normativi e le linee d’azione del Piano triennale per l’informatica nella PA.
- La presentazione delle istanze online secondo l’art 65 del CAD
- La modulistica elettronica intelligente.
- L’identificazione e autenticazione informatica dei soggetti fruitori dei servizi online
- Il valore giuridico delle istanze presentate mediante Spid, CIE e CNS
- Le linee progettuali per l’erogazione di servizi digitalI
- L’integrazione con il back and per l’erogazione di servizi efficienti e per automatizzare le procedure di data entry
- Monitoraggio della fruizione dei servizi digitali
- L’integrazione con l’App IO nelle nuove linee guida AgID
7° MODULO
“Il PNRR per l’attuazione della digitalizzazione dell’Ente” 
- La Transizione all digitale nel “Piano di ripresa e di resilienza” e nel “Piano nazionale complementare” per le P.A. e le Imprese: risorse, obiettivi, programmi, progetti, impatti sui servizi ai cittadini
- La Transizione al digitale come riforma abilitante del “Pntrr”: occasione irripetibile per modernizzare il Sistema Paese
- I colli di bottiglia, le criticità e le problematiche aperte per oerrare una effettiva e proficua transizione al digitale
- Il ruolo della P.A. locale, regionale e nazionale: motore della rivoluzione ed al tempo stesso soggetto alla rivoluzione
- Le reali opportunità finanziarie e di programma/progetto per le Amministrazioni/Enti/Aziende/Società pubbliche come soggetti attuatori dei Progetti “Pnrr” e “Pnc” sulla Transizione al digitale
- “Prima le persone e poi le macchine”: la necessaria modifica della cultura e dell’approccio gestionale nella P.A. verso un digitale diffuso e condiviso
- Illustrazione e discussione di buone pratiche e casi di eccellenza da riproporre
- Procedure di acquisto semplificate
8° MODULO
“La protezione dei dati nei sistemi e servizi digitali dell’Ente” 
- Il Gdps declinato nelle soluzioni di formazione, gestione e conservazione dei documenti
- Le figure professionali che si occupano di protezione dei dati e il loro confronto multidisciplinare con i responsabili della gestione e conservazione dei documenti Protezione dei dati nei sistemi di gestione documentale in outsourcing e in cloud
- La circolazione e gestione dei dati nei contratti di servizi IT e nel cloud
- Trasferimento dei dati personali verso Paesi extra UE o organizzazioni internazionali
- Gli standard di protezione dei dati nella gestione informatica dei documenti
- I servizi fiduciari del regolamento eIDAS: firme elettroniche, sigilli, riferimenti temporali
- Le diverse tipologie di firme elettroniche e il valore giuridico e probatorio riconosciuto dall’ordinamento Italiano
9° MODULO
“La valutazione della performance e il modello smart working” 
a. Analisi preliminare della Struttura organizzativa e funzionale
b. Ciclo, sistemi di pesatura, relazione
c. Piano degli obiettivi, Piano delle Performance, adempimenti correlati
d. Impatti diretti ed indiretti sulle fasi della programmazione/previsione/gestione/rendicontazione dell’Ente
- La normativa per l’utilizzo obbligatorio e volontario autoregolato dello smart working ed i riflessi sul Sistema di valutazione della performance organizzativa e individuale:
a.lo smart working nella P.A. locale, regionale e nazionale
b. riflessi sulla regolazione dello smart working sulla performance
- Esemplificazioni pratiche e casi di studio, con formulazione di ipotesi risolutive degli aspetti critici e problematici


FOCUS OPERATIVI
1° FOCUS OPERATIVO
“La progettazione dei servizi digitali e l’interoperabilità dei sistemi” 
- La realizzazione di interfacce usabili, accessibili secondo le Linee-guida AgID e dei designers Italia
- La centralità dell’utente nella progettazione del servizio
- L’importanza del feedback degli utenti e l’adesione a web analytics italia
- Servizi on line e riuso
- La presentazione dell’istanza in un click
- L’adozione dell’identità digitale Spid e della carta d’identità elettronica (“Cie”) come sistemi di identificazione per l’erogazione dei servizi on-line
- La classificazione dei servizi secondo le tipologie di identità SPID
- L’integrazione tra frontend e backend e il sistema di gestione documentale
- Discussione di casi pratici
2° FOCUS OPERATIVO
“Spid e CIE per l’autenticazione, identificazione e la firma degli utenti”
- Spid: ecosistema federato ed interoperabile
- Tipi di identità SPID
- Integrazioni SPID e casi d’uso
- Obblighi su conservazione transazioni SPID
- Focus su RAO pubblico SPID
- Deleghe ed autorizzazioni nello SPID
- Possibili Firme elettroniche con l’ausilio di Spid (FES Spid , FEA Spid, FEQ con identificazione iniziale SPID)
- Firma con SPID secondo le Linee-guida AgID sulla sottoscrizione di documenti ex art. 20 del CAD
- CIE e come diventare fornitore di servizi CIE
- Firmare con FEA attraverso la CIE 
3° FOCUS OPERATIVO
“PagoPA come Sistema dei pagamenti dell’Ente”
- Ambito soggettivo e ambito oggettivo di pagoPA
- I modelli di pagamento
- Pagamenti spontanei e pagamenti dovuti
- La Richiesta di pagamento telematica (RPT)
- La Ricevuta telematica (RT) e valore liberatorio
- L’Identificativo univoco di versamento (IUV)
- Il Flusso di rendicontazione
- L’avviso di pagamento e notifica cartacea/elettronica
- L’avvisatura e integrazione con l’AppIO
- La generazione e gestione della posizione debitoria del cittadino/impresa
- La riconciliazione e rendicontazione integrata con PagoPA
- La progettazione di un gestionale unico delle entrate
- La gestione del ciclo attivo di fatturazione e PagoPA
- PagoPA e e@bollo
- Il ripensamento in chiave digitale dell’attività di accertamento e riscossione
4° FOCUS OPERATIVO
“Il modello del manuale di gestione secondo le nuove Linee Guida”
- L’impatto delle linee guida nel ciclo di vita del documento 
- la formazione dei documenti e la scelta dei formati
- Unicità dell’archivio e il sistema di gestione informatica dei documenti
- La registrazione dei documenti informatici
- Il fascicolo elettronico
- Diritto all’oblio e tempi di conservazione
- Misure di sicurezza e riservatezza dei dati personali nel sistema di gestione informatica dei documenti
- Le aggregazioni informatiche e archivio: le serie documentali i repertori e i fascicoli
- Gli Aggiornamenti al manuale di gestione e ai suoi allegati
- Proposta di una bozza di manuale di gestione di un ente pubblico
5° FOCUS OPERATIVO
“La conservazione dell’Archivio digitale”
- La valenza storica e amministrativa della conservazione
- Tutela e vigilanza degli archivi pubblici
- Tenuta e conservazione degli oggetti digitali
- Focus sul processo di conservazione nelle PA
- Oggetti digitali: documenti e aggregazioni (es. fascicoli)
- Casi d’uso pratici
- Certificazione del processo di dematerializzazione massiva
- Metadati del documento amministrativo informatico secondo le nuove Linee Guida
- Metadati dell’aggregazione documentale informatica secondo le nuove Linee Guida
- Focus su compiti e attività del responsabile della conservazione
- Manuale della conservazione: struttura e redazione
6° FOCUS OPERATIVO
“Le metodologie di analisi dei rischi e l’individuazione delle adeguate misure di sicurezza organizzative e tecniche”
- Principio di accountability e comprensione del rischio
- Privacy-by-design e privacy-by-default
- Metodologie di analisi e valutazione dei rischi in relazione ai diritti e alle libertà delle persone fisiche
- Definizione di adeguate misure di sicurezza organizzative e tecniche
- Registri delle attività di trattamento:
-  il registro del titolare
-  il registro del responsabile
- Esercitazione finale di verifica: individuazione delle misure di sicurezza organizzative e tecniche adeguate a un trattamento specifico
7° FOCUS OPERATIVO
“Valutazione e prevenzione dei rischi. Verifica della compliance, procedure di Privacy Impact Assessment (PIA) e Data Breach”
- Check list per raccogliere le informazioni per verificare il grado di conformità e aderenza rispetto alla norma
- Verifica del rischio di distruzione o perdita dei dati Verifica dell’accesso non autorizzato ai dati
- Verifica del trattamento non consentito
- Verifica del trattamento non conforme alla finalità della raccolta
- Come adeguare la documentazione/procedura presente in azienda per renderla compliant al GDPR
- Concetto di data breach
- Notifica e comunicazione delle violazioni dei dati personali (data breach). Quando procedere alla valutazione d’impatto sulla protezione dei dati e alla consultazione preventiva
- Procedure per gestire i data breach e registro delle violazioni
- Procedure di PIA (Privacy Impact Assessment) e di consultazione con l’Authority
- Metodologie per l’esecuzione della valutazione d’impatto
- Esercitazione finale di verifica: predisposizione della valutazione d’impatto
8° FOCUS OPERATIVO
“La sicurezza informatica nella transizione al digitale” 
- Obiettivi della trasformazione digitale
- Il piano triennale e le misure minime di sicurezza
- L’implementazione delle misure minime ed il governo della sicurezza
- L’analisi del rischio e la valutazione delle performance rispetto agli obiettivi definiti
- I dati del Clusit



DESTINATARI

• Responsabili per la transizione al digitale di Amministrazioni e Società Pubbliche.

• Collaboratori dei Responsabili per la transizione al digitale di Amministrazioni e Società Pubbliche.
• Aziende informatiche e liberi professionisti interessati alla materia.


Per inviare quesiti ai docenti durante la frequenza dei corsi potete utilizzare la seguente email: rtd@nextgeneration-eu.it


*I corsi saranno registrati e fruibili anche successivamente alla data di svolgimento; pertanto coloro che non potessero essere disponibili nelle date indicate nel Programma potranno fruirli in un secondo momento.


SOMMINISTRAZIONE ESAME FINALE
Somministrazione esame finale per il conseguimento delle “adeguate competenze tecnologiche, di informatica giuridica e manageriali”, abilitanti allo svolgimento delle funzioni di Responsabile per la Transizione al Digitale (“RTD”), ai sensi dell’art. 17 del “Codice dell’Amministrazione Digitale” (“CAD”), adottato con il Dlgs. 7 marzo 2005, n. 82 e s.m.i.
Il Programma del corso e il contenuto dell’esame finale sono stati certificati dal Comitato scientifico e docenziale di Centro Studi Enti Locali, partner istituzionale e organizzativo del Master universitario part-time di II livello denominato “EAP” organizzato dal Dipartimento di Economia e Management (“DEM”) dell’Università degli Studi di Pisa.



Comitato scientifico e docenziale:

Presidente
Prof. Giampaolo De Paulis, Esperto in materia di tributi locali ed erariali, già Direttore dell’Ufficio Federalismo Fiscale del Mef, Professore a Contratto di Scienza delle Finanze
Vice-presidenti
Rag. Gian Luca Ruglioni, Ragioniere Commercialista e Revisore di Enti Locali
Dott. Iacopo Cavallini, Ricercatore presso la Facoltà di Economia dell’Università di Pisa, titolare del corso di Ragioneria delle Aziende Pubbliche


Componenti
Dott. Cesare Ciabatti, Consulente e formatore per Enti Locali, Esperto in Amministrazione digitale e gestione archivi elettronici in ambito pubblico e privato, Esperto in Privacy applicata al dato informatico
Ing. Fabrizio Lupone, Esperto consulente e formatore per Enti Locali. Specializzato in protocollo informatico, gestione documentale e documento elettronico
Dott. Andrea Mazzillo, Dottore Commercialista, Coordinatore della Commissione di studio su Management delle Aziende partecipate pubbliche ODCEC Roma, Docente Master EAP in Management delle imprese pubbliche c/o Università di Pisa, Esperto di finanza territoriale c/o Sezione Autonomie della Corte dei conti
Dott. Nicola Tonveronachi, Dottore commercialista e Revisore legale, Consulente e Formatore Amministrazioni, Enti, Società ed Aziende pubbliche nelle materie amministrativo-contabili, tributarie e fiscali, Professore a contratto di Ragioneria pubblica presso il Dipartimento Economia e Management dell’Università degli Studi di Pisa, Pubblicista


Team di docenza 
Dott. Cesare Ciabatti, Consulente e formatore per Enti Locali, Esperto in Amministrazione digitale e gestione archivi elettronici in ambito pubblico e privato, Esperto in Privacy applicata al dato informatico
Ing. Fabrizio Lupone, Esperto in Digital transformation e conservazione documentale
Roberto Scano, Esperto in materia di Accessibilità informatica. Autore di pubblicazioni in materia
Dott. Nicola Tonveronachi, Dottore commercialista e Revisore legale, Consulente e Formatore Amministrazioni, Enti, Società ed Aziende pubbliche nelle materie amministrativo-contabili, tributarie e fiscali, Professore a contratto di Ragioneria pubblica presso il Dipartimento Economia e Management dell’Università degli Studi di Pisa, Pubblicista
Dott.ssa Alessia Rinaldi, Consulente di Enti Pubblici, Enti Locali e Amministrazioni pubbliche, Pubblicista
Avv. Flavio Corsinovi, Esperto in privacy e protezione dei dati personali - Data Protection Officer (Dpo)
Dott. Valerio Paolini, Technical Project Manager, Componente del Team per la transizione al digitale
Dott. Luca Bonuccelli, Technical Project Manager, Componente del Team per la transizione al digitale
Francesco Del Castillo, Servizio sistemi informativi e archivistici del Comune di Rivoli
Dott. Matteo Sisti, Esperto in materia di gestione informatica dei documenti e conservazione digitale di archivi delle P.A.
Laura Schiavon, Consulente e auditor in materia di sicurezza delle informazioni, partner di Crowe Bompani Spa
Esperti del gruppo di lavoro di Deda Group Spa



Quote di partecipazione

CORSO BASE + FOCUS OPERATIVI

€ 950,00 + IVA** - a partecipante (codice MEPA - CSELTDIGBF)

€ 850,00 + IVA** - a partecipante - Per i clienti dei servizi di Consulenza e Formazione continua e dei clienti che hanno aderito al Progetto “Next Generation EU – EuroPA Comune” (codice MEPA - CSELTDIGBFCL) - Il CORSO BASE si sviluppa in n. 9 moduli da n. 4 ore ciascuno per un totale di n. 36 ore formative
i FOCUS OPERATIVI si sviluppano in n. 8 giornate di 4 ore ciascuna per un totale di 32 ore formative


SPECIALE SCONTO DEL 50% PER I COLLABORATORI DELL’UFFICIO RTD DELLO STESSO ENTE


** per gli Enti Locali esente Iva ex art. 10, Dpr. n. 633/72, così come modificato dall’art. 4 della Legge n. 537/93), in tal caso sono a carico dell’Ente € 2,00 quale recupero spese di bollo su importi esenti


Saranno fornite slides in formato digitale e altri materiali utili allo svolgimento delle attività


CONDIZIONI SPECIALI:
• Saranno forniti preventivi specifici agli Enti e Società interessate ad effettuare iscrizioni cumulative.
• Per gli Enti Locali che, sebbene interessati all’iscrizione, dimostrassero sopravvenute difficoltà amministrativo-contabili e finanziarie derivanti dall’emergenza sanitaria “Covid-19” sono previste particolari condizioni di favore circa le modalità di iscrizione e di pagamento.


Nel caso in cui l’iscritto non superi la prova d’esame o decida di rinunciare alla stessa, potrà sostenere nuovamente il test anche in assenza di rifrequentazione del corso.
Alla fine dell’intero percorso verrà rilasciato, a coloro che non sostengono l’esame e a coloro che non saranno dichiarati idonei, un Attestato di frequenza in formato elettronico (pdf), mentre ai partecipanti dichiarati idonei un Attestato di idoneità in formato elettronico (pdf) dell’avvenuto superamento della prova di esame per il conseguimento dell’abilitazione allo svolgimento della funzione di  Responsabile per la Transizione al Digitale (“RTD”) ai sensi del Dlgs. n. 179/2016.


Corso di alta formazione per la Transizione Digitale dell'Ente Pubblico - terza edizione - Corso Base
Durata: 2160 min. Docenti: Docenti Vari

Corso di alta formazione per la Transizione Digitale dell'Ente Pubblico - terza edizione - Focus operativi
Durata: 1920 min. Docenti: Docenti Vari

Partecipanti: