REPLAY - Come redigere il bilancio 2021 per l'accesso al credito

  • 100.00€

Prezzi con iscrizioni:
  • 1 Discente :  100€
  • 2 Discenti :  200€
  • 3 Discenti :  300€
  • 4 Discenti :  400€
  • 5 Discenti :  500€
  • 6 Discenti :  600€
  • 7 Discenti :  700€
  • 8 Discenti :  800€
  • 9 Discenti :  900€
  • 10 Discenti :  1000€
  • Docente: Dott. Giuliano Soldi
  • Durata del corso: 240 min
Codice Prodotto:004058
Descrizione:

Come cambia il rapporto con le banche in vista dell’entrata in vigore del nuovo codice della crisi e il ruolo del commercialista a supporto delle PMI nel nuovo contesto regolamentare


Obiettivi
L’adeguato assetto organizzativo amministrativo e contabile delle imprese, ex 2086., in vista dell’entrata in vigore del Codice della Crisi (maggio 2022), nonché le disposizioni delle autorità di regolamentazione e vigilanza hanno mutato le logiche sottostanti la valutazione del merito creditizio da parte delle banche. Obiettivo del seminario è quello di fornire gli strumenti utili per comprendere le componenti determinanti del merito creditizio e i vincoli ai quali le banche devono sottostare approfondendo in particolare l’impatto del nuovo istituto della Composizione negoziata della crisi e degli Orientamenti EBA in materia di concessione e monitoraggio dei prestiti. Il D.Lgs. n. 118 del 2021 contiene una serie di indicazioni che possono rivelarsi utili nella costruzione di un nuovo rapporto con gli istituti di credito teso ad evitare o attenuare gli effetti di eventuali squilibri di carattere economico-finanziario e patrimoniale sulle imprese. Anche in fase di redazione del Bilancio, così come indicato nell’OIC 11, è sempre più rilevante fornire un’informativa chiara e credibile, di carattere quantitativo e qualitativo, per accedere alla “risorsa credito” e il commercialista in questo riveste un ruolo fondamentale. L’elaborazione di una reportistica finanziaria adeguata è sempre più indispensabile, oltre che per una miglior gestione dell’impresa, anche per relazionarsi in modo proficuo con gli stakeholder, banche in primis.


Docenti
Giuliano Soldi, ODCEC di Milano - Componente della Commissione Finanza e Controllo di Gestione e della Commissione Banche, Intermediari Finanziari e Assicurazioni ODCEC di Milanono


Programma
Il ruolo degli enti finanziari nella risoluzione della crisi d’impresa e le regole che ne influenzano le decisioni
• Comprehensive assessments: Asset Quality Review (AQR) e Stress Test
• Le linee guida sulla gestione dei crediti deteriorati (NPL) con focus sulle misure di concessione
• I riflessi della nuova definizione di default
• Gli stage dell’IFRS 9  
• Il Calendar provisioning sulle coperture dei crediti deteriorati
Gli Orientamenti EBA in materia di concessione e monitoraggio dei prestiti
• La funzione delle garanzie
• La transazione a saldo e stralcio
• La rinegoziazione dei contratti
• La nuova finanza in prededuzione
• La legittimità della revoca degli affidamenti
• Gli accordi di ristrutturazione dei debiti con intermediari finanziari
L’impatto del nuovo istituto della composizione negoziata della crisi nel rapporto con gli istituti di credito
Il test pratico per la verifica della ragionevole perseguibilità del risanamento 
• La check-list particolareggiata per la redazione del piano di risanamento e per l’analisi della sua coerenza
• Centrale dei rischi della banca d’Italia: esame dell’andamento e gestione di eventuali anomalie.
La realizzazione di un adeguato assetto funzionale a migliorare il dialogo con gli stakeholder 
• Le novità in tema di adeguati assetti ex art. 2086 introdotte con le modifiche al Codice della Crisi
• Programmazione e controllo: l’analisi degli scostamenti e l’informativa forward-looking cash flow oriented quali basi del confronto 
• Gli strumenti di analisi dei cash flow e delle performance: 
- Il rating del fondo di garanzia quale strumento di autodiagnosi
- Rendiconto Finanziario per l’analisi del fabbisogno finanziario: qualità, natura, ammontare e durata
- Budget di cassa per attenuare le responsabilità o ottimizzare la tesoreria o migliorare la comunicazione finanziaria 
Bilancio 2021: Il ruolo del Commercialista in qualità di rating advisory 
• Il contributo nell’analisi e nella predisposizione di un adeguato assetto
• L’implementazione di un sistema di monitoraggio delle performance
• La redazione del piano strategico 
• L’analisi delle performance e degli scostamenti


Prezzo
€ 100,00 + IVA - a partecipante
* per gli Enti Locali esente Iva ex art. 10, Dpr. n. 633/72, così come modificato dall’art. 4 della Legge n. 537/93), in tal caso sono a carico dell’Ente € 2,00 quale recupero spese di bollo su importi esenti


L’evento è accreditato presso il Consiglio Nazionale dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili per il rilascio di crediti CFPO
ODCEC: inoltrata richiesta 4 CFP (materia C.4.7)

Partecipanti: