REPLAY - Una nuova riforma dei servizi pubblici locali alle porte? L’art. 6 della Legge “Concorrenza” e la delega in materia di Spl

  • 55.00€

Prezzi con iscrizioni:
  • 1 Discente :  55€
  • 2 Discenti :  110€
  • 3 Discenti :  165€
  • 4 Discenti :  220€
  • 5 Discenti :  275€
  • 6 Discenti :  330€
  • 7 Discenti :  385€
  • 8 Discenti :  440€
  • 9 Discenti :  495€
  • 10 Discenti :  550€
  • Docente: Dott. Nicola Tonveronachi e Dott. Roberto Camporesi
  • Durata del corso: 180 min
Codice Prodotto:001042
Descrizione:

Docenti

Dott. Roberto Camporesi, Dottore Commercialista, Revisore legale, Esperto in società a partecipazione pubblica
Dott. Nicola Tonveronachi, Dottore commercialista e Revisore legale, Consulente e Formatore Amministrazioni, Enti, Società ed Aziende pubbliche nelle materie amministrativo-contabili, tributarie e fiscali, Professore a contratto di Ragioneria pubblica presso il Dipartimento Economia e Management dell’Università degli Studi di Pisa, Pubblicista


Programma
• Una nuova riforma dei servizi pubblici locali? L’articolo 6 della Legge “Concorrenza”. La delega in materia di servizi pubblici locali
• L’atto di segnalazione dell’AGCM al Presidente del Consiglio
• Il PNRR in materia di servizi pubblici locali ed il ruolo delle società pubbliche
• Lo schema di Linee guida ANAC sugli affidamenti in house ed il Parere n. 1614/2021 del Consiglio di Stato
• Le modifiche al Decreto Legislativo n. 175/2016 (cd. TUSP): l’art. 9 della Legge “Concorrenza”, di modifiche della disciplina dei controlli sulle società partecipate.
• I servizi pubblici oggetto di specifica delega:
- gas
- trasporto pubblico locale
- igiene ambientale
• Principi generali contenuti nella delega sulla riforma dei Spl a rilevanza economica.
Somministrazione test di verifica 


Prezzo
€ 55,00 + IVA - a partecipante
GRATUITO per i clienti dei servizi di Consulenza di Centro Studi Enti Locali
* per gli Enti Locali esente Iva ex art. 10, Dpr. n. 633/72, così come modificato dall’art. 4 della Legge n. 537/93), in tal caso sono a carico dell’Ente € 2,00 quale recupero spese di bollo su importi esenti

L’evento è accreditato presso il Consiglio Nazionale dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili ed è validato presso la Direzione centrale Finanza locale del Ministero dell’Interno ai fini dei Cf ex Dm. n. 23/2012


3 crediti formativi validi per l’anno 2022 sia ai fini dell’inserimento, sia ai fini del mantenimento dell’iscrizione per coloro che sono già iscritti, nel Registro dei Revisori degli Enti Locali.
Al termine di ogni corso verrà sottoposto ai partecipanti il TEST DI VERIFICA (con 5 domande a risposta multipla, secondo le modalità stabilite dal Ministero dell’Interno). Il superamento del test sarà considerato tale con la risposta positiva al 75% dei quesiti.
Il corso è valido per il riconoscimento dei crediti formativi C7bis fino al 30.11.2022

Partecipanti: