REPLAY - Le procedure di affidamento dei servizi pubblici locali

  • 100.00€

Prezzi con iscrizioni:
  • 1 Discente: 100€
  • 2 Discenti: 200€
  • 3 Discenti: 300€
  • 4 Discenti: 400€
  • 5 Discenti: 500€
  • 6 Discenti: 600€
  • 7 Discenti: 700€
  • 8 Discenti: 800€
  • 9 Discenti: 900€
  • 10 Discenti: 1000€
Codice Prodotto:23052
Descrizione:

LE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO DEI SERVIZI PUBBLICI LOCALI, DEI SERVIZI STRUMENTALI E DELLE FUNZIONI AMMINISTRATIVE DOPO IL DLGS. N. 201/2022 ED IL NUOVO CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI


Docenti
Dott. Roberto Camporesi, Dottore Commercialista, Revisore legale, Esperto in società a partecipazione pubblica
Dott. Nicola Tonveronachi, Dottore commercialista e Revisore legale, Consulente e Formatore Amministrazioni, Enti, Società ed Aziende pubbliche nelle materie amministrativo-contabili, tributarie e fiscali, Professore a contratto di Ragioneria pubblica presso il Dipartimento Economia e Management dell’Università degli Studi di Pisa, Pubblicista


Programmi


1° Giornata
I SERVIZI PUBBLICI LOCALI REGOLATI E A RETE
I principi ispiratori della riforma le finalità della nuova normativa
La portata applicativa della riforma: l’art. 3 dello schema di D. Lgs. del 2016 a confronto con l’art. 4 del T.U. 2022
Le disposizioni di coordinamento con la disciplina di specifici ss.pp.ll. a rete
La regolazione nei servizi pubblici locali di interesse economico generale e negli altri ss.pp.ll.
Il ruolo delle Autorità di settore e gli atti utilizzati per regolare i servizi
Le esperienze di regolazione settoriale finora maturate
Divieti, incompatibilità e inconferibilità previsti a presidio della distinzione tra funzioni di regolazione, di indirizzo e di controllo e funzioni di gestione dei servizi a rete
Le tipologie di affidamento del servizio tramite confronto concorrenziale
L’affidamento a terzi con gara
L’affidamento a società mista con gara c.d. “a doppio oggetto”
L’affidamento a società in house: iter procedimentale
Durata dell’affidamento, determinazione della tariffa e salvaguardia dell’equilibrio economico nella gestione del servizio
La determinazione della durata dell’affidamento “in misura non superiore al periodo necessario ad ammortizzare gli investimenti previsti
L’adeguatezza della tariffa a remunerare il capitale investito: il business Plan
La scelta del metodo del “price cap
Sopravvenuti squilibri contrattuali e diritto alla rinegoziazione secondo l’art. 120 c. 8 del nuovo Codice dei contratti pubblici
Riconoscimento di indennizzo al gestore: casi e determinazione del suo ammontare
Il contratto di servizio, i suoi contenuti “minimi” e quelli facoltativi
Gli obblighi di trasparenza dei gestori
Vigilanza e controlli sulla gestione
La definizione, da parte del soggetto affidante, di un programma di controlli finalizzato alla verifica del corretto svolgimento delle prestazioni (art. 28)
L’avvenuto riscontro di inadempienze contrattuali del gestore e i rimedi disponibili per l’ente affidante
Le verifiche periodiche, a livello comunale o di enti associati, sulla situazione gestionale dei servizi pubblici locali di rilevanza economica nei territori di competenza (art. 30)
La nuova disciplina delle reti, degli impianti e delle altre dotazioni patrimoniali essenziali
La proprietà, la gestione, l’accesso relativi alle reti
La nuova disciplina del regime di subentro
L’affidamento dei lavori
La remunerazione delle società delle reti e disciplina regolatorie delle tariffe all’utenza
Gli effetti sulle discipline di settore
Il trasporto pubblico locale
Il servizio idrico e le società delle reti del demanio acquedottistico
Il servizio di igiene ambientale: deroghe alla disciplina di settore
Profili strategici per la gestione dei servizi regolati a rete
La unicità della gestione nell’ambito di riferimento del Servizio Idrico Integrato;
Integrazione orizzontale e verticale nel servizio di igiene ambientale 
Gli strumenti per le aggregazioni/integrazioni:
Scissioni
Fusioni
Conferimenti di aziende o partecipazioni
Società holding per attuare il controllo pubblico
Somministrazione test di verifica


2° Giornata
I servizi pubblici locali non regolati ed i servizi strumentali dopo il Tuspl ed il codice dei contratti 
Aspetti strutturali 
Distinzione fra servizi pubblici locali: (i) a carattere economico e quelli (ii) privi di carattere economico
I servizi strumentali all’ente locale;
Aspetti istituzionali 
Obbligo in capo agli enti competenti di “assicurare la prestazione del servizio”: contenuti e implicazioni giuridiche;
La promozione dell’intervento privato per il soddisfacimento dei bisogni delle comunità locali;
La verifica di “sussidiarietà” preliminare alla decisione di istituire un nuovo servizio pubblico: conduzione dell’istruttoria e oneri motivazionali;
Affidamento di servizi strumentali: elementi di distinzione motivazionale con i servizi pubblici;
Agevolazioni di natura economica agli utenti e imposizione di obblighi di servizio ai privati già attivi nel mercato: gli strumenti di intervento dell’ente locale all’esito positivo della verifica;
Accertamento della necessità di assegnazione di diritti speciali o esclusivi all’esito della verifica di sussidiarietà;
Il ruolo della Presidenza del Consiglio dei Ministri con riferimento ai settori privi di Autorità di regolazione e le relative modalità di intervento: analisi di settore e bancmarking
Aspetti procedurali 
Gli aspetti essenziali della regolazione dei ss.pp.ll.: l’individuazione dei costi di riferimento dei servizi, la definizione di uno schema tipo di piano economico-finanziario e degli indicatori e dei livelli minimi di qualità dei servizi;
La motivazione del ricorso all’in house providing, tra art. 7 del nuovo Codice dei contratti pubblici e art. 17 del testo unico sui ss.pp.ll.;
La revisione periodica delle partecipazioni pubbliche quale occasione per verificare la persistenza delle ragioni legittimanti l’in house;
La possibile gestione in economia o tramite aziende speciali
Discipline settoriali
La gestione delle farmacie comunali
La gestione dei servizi cimiteriali e onoranze funebri
La gestione delle strade, edifici pubblici, facility management
La gestione e la riscossione dei tributi e sanzioni ammnistrative
La gestione della sosta e parcheggi pubblici 
La gestione fiere e centri agro alimentali
Manutenzione verde pubblico;
Impianti sportivi
Case risposo, residenze protette ecc.;
Gestione posti barca – porti turistici;
Gestione beni culturali e attività accessorie e complementari;
Illuminazione pubblica
Scheda operativa
procedure e adempimenti per le verifiche e controllo sui servizi pubblici locali ed il mantenimento società in house 
Somministrazione test di verifica



Prezzi
€ 100,00 + Iva - a partecipante
€ 60,00 + Iva - a partecipante - Per i clienti dei servizi di Consulenza, Formazione continua e gli aderenti al Progetto “Next Generation EU – EuroPA Comune” di Centro Studi Enti Locali
* per gli Enti Locali esente Iva ex art. 10, Dpr. n. 633/72, così come modificato dall’art. 4 della Legge n. 537/93), in tal caso sono a carico dell’Ente € 2,00 quale recupero spese di bollo su importi esenti


L’evento è accreditato presso il Consiglio Nazionale dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili (tramite Odcec di Firenze) ed è validato presso la Direzione centrale Finanza locale del Ministero dell’Interno ai fini dei Cf ex Dm. n. 23/2012.
6 crediti formativi validi per l’anno 2023 sia ai fini dell’inserimento, sia ai fini del mantenimento dell’iscrizione per coloro che sono già iscritti, nel Registro dei Revisori degli Enti Locali.
Al termine di ogni corso verrà sottoposto ai partecipanti il TEST DI VERIFICA (con 5 domande a risposta multipla, secondo le modalità stabilite dal Ministero dell’Interno). Il superamento del test sarà considerato tale con la risposta positiva al 75% dei quesiti.
Il corso è valido per il riconoscimento dei crediti formativi C7bis fino al 30.11.2023





I servizi pubblici locali regolati e a Rete 

Durata: 180 min. Docenti: Dott. Roberto Camporesi e Dott. Nicola Tonveronachi

I servizi pubblici locali non regolati ed i servizi strumentali dopo il Tuspl ed il codice dei contratti

Durata: 180 min. Docenti: Dott. Roberto Camporesi e Dott. Nicola Tonveronachi

Partecipanti: